-> ...VIVERE per MARE !!!: Traversata Oceano Atlantico, una Notte....................

venerdì 26 settembre 2008

Traversata Oceano Atlantico, una Notte....................

Una notte in mare ........in cui forse anche io, diventai un Marinaio!
In realtà devo ammettere che era troppo tempo che il Mare me lo permetteva, si che mi perdonava di giocare con lui! Anche solo nel non considerarlo e rispettarlo nel giusto modo, si anche solo nel mettere sempre la barca alla frusta quel tantino in più, anche quando si sarebbe potuto evitare benissimo ..... perchè chi per mare ci Vive e quindi non ci va solo per competizione; questo è un atteggiamento molto sbagliato, che non paga. E quella notte una volta per sempre come solo il Mare sa fare!
Me lo insegnò!
Avevamo, io e la barca in quanto ero in solitario, lasciato molto allegramente le Isole Canarie, con vento teso al lasco alla volta di Mindelo Isole di Capo Verde . Ma che bell'andare aumenta pure un pò, cavolo se si viaggia cosi max 4 giorni sono a Capo Verde, facevo di questi ragionamenti stupidi
Hoo....!! Ma che fa aumenta ancora?
Cavolo aumenta ancora ogni tanto un onda più grande pare proprio volerci sbragare, sono ormai anche punte all'anemometro a 35/47 nodi tanta Paura, Paura non si può far niente è Così e la legge di questa traversata con gli Alisei, niente di complicato tecnicamente ma spicologicamente ci si butta a cavalcare di poppa l'Oceano Atlantico con 10 -15 nodi a salire, non ci si può più fermare, non si può più tornare indietro, e anche chiedere soccorsi diventa un terno al lotto. Non faccio in tempo a finire di pensare a tutto ciò, e un'onda più cattiva ci sdraia su di un bordo,
C.zo....................................... ma è l'Albero in Acqua NOOOOOO!!!
E' Notte è la fine!
HO PAURA, TANTA PAURA,ACQUA,
E' FINITA, SCHIUMA, ACQUA, E' FINITA 10-20 forse 30 secondi

in cui vidi tutta la mia vita passarmi davanti e se fosse stato saggio andarla a concludere e finirla lì, mi passarono davanti in rassegna tutti quelli che mi avevano dato del pazzo dell'incoscente.
E fù, Eldoran anche quella volta che pensò a salvarmi la VITA e si andò rialzando in realtà fu come uno scatto e la barca si rialzò, vidi subito anche se avevo paura ad andarlo ad ispezionare che comunque l'albero era sù, mi feci coraggio, Adrenalina-PAURA-Adrenalina rimisi alla VELA, ero da solo di notte in Oceano Atlantico e non nego che piangendo, ridendo, strillando e giurando a Me Stesso di cambiare per sempre atteggiamento ripresi fino ad oggi a navigare. Oceano Atlantico una notte in cui molto probabilmente diventai anche io .........
.........un Marinaio!!!
by /)ipposail

0 commenti:

Related Posts with Thumbnails