-> ...VIVERE per MARE !!!: La barca ideale per fare il giramondo senza soldi.

mercoledì 30 luglio 2008

La barca ideale per fare il giramondo senza soldi.

E' una mia convinzione che molto frequentemente la scelta della barca ideale, giusta o adatta rischia di diventare un falso problema, come ad esempio anche il dover finire sempre di fare un qualche lavoro per essere pronti a partire.


Si credo che questo tipo di problemi rischiano molto spesso di diventare un falso problema, e che in realtà tutto questo non nasconde altro che delle insicurezze o scelte di vita ancora non supportate da più consistenti e autentiche motivazioni.

Le caratteristiche e la tipologia di barche a vela su cui poter poter fare una scelte di vita di andarci a vivere a bordo 


e magari risulti anche utile e idonea a poter navigare e  raggiungere i tropici il vero paradiso dei velisti giramondo.
(Carabi)

E sempre mia convinzione che In realtà sopra i 10 metri praticamente possiamo dire che tutte le barche se non nate difettose o progettate appositamente per correre al lago, si possa pensare e sostenere che in linea di massima possono attrezzandole magari anche la dove serve fare delle navigazioni anche un tantino più impegnative

come ad esempio il poterci traversare anche  l'oceano 'Atlantico per raggiungere il paradiso e naturale posto di tutti coloro che hanno fatto la scelta di vita di vivere in barca a vela ed entrare così a far parte di quella tribù di gente che vive in barca !!!

e che quindi per fare il Giramondo può più o meno andare bene qualsiasi barca, e a testimonianza di ciò che dico ci sono tutte le barche stesse dei giramondo che capita di vedere sono veramente delle più disparate tipologie e materiali.

Quindi assodato che se si vuole davvero andare si va con un qualsiasi cosa che possa essere almeno sicura.. e a testimonianza di questo ci sono anche tutti quelli che l'Atlantico ormai lo hanno traversato proprio in tutte le maniere, manca solo la traversata camminando sulle acque!!! E dopo di che davvero la traversata Atlantica è stata fatta in tutte le maniere a remi, in windsurf, in canoa, in gommone insomma ....
 
Si ok !!! Ancora qualcuno ormai abituato a perdersi drietro......... i falsi problemi che indicavo prima potrebbe comunque dire si ok ma la


 "Barca da Giramondo dove la trovi, chi te la da? "

Semplicissimo protremo dire che privi di esperienza il metodo o linea migliore da seguire a mio avviso dovrà essere cercare una vera barca a vela casa di un'altro giramndo che  magari a deciso di volersi dedicare anche alla montagna.


quale se non quella che è stata davvero usata abitata oltre che solo navigata, da un vero giramondo e notate che la differenza o importanza di ciò non sarà riscontrabile o da attribuirsi solo all'attrezzatura ed alla sicurezza già ottimizzata.

Ma molto importe e determinante la rivestono tutti quegli impianti e servizi che oltre che una barca quella da Giramondo dovrà essere anche necessariamente una casa, e chi meglio di un original giramondo uno skipper d'esperienza che si è allestito e attrezzato la barca a sua volta per se stesso e farci la propria casa, anche un suo conseguente business, 


infatti non nego e non c'è nulla di male ed anzi ve lo indico anche come una delle attività che concretamente potrete fare anche voi è il "Business Nautico internazionale" un business che se ben fatto non è esagerato affermare che si raddoppia una volta e mezzo il capitale praticamente nel tempo utile di preparare la barca al viaggio di ritorno in Mediterraneo o viceversa.

Prendere una normale barca di serie anche vecchiotta d'occasione in uno dei tanti porti così detti fantasma e che vi indicherò anche qui poi in particolareggiati articoli dedicati.
Ma tornando alla barca quindi purchè robusta e ben fatta, e non nata per fare velocità sul lago, ma con linee d'acqua marine, disegnate per la crociera in alto Mare e la barca è presto scelta.

Sarete voi poi che renderete l'anima alla barca facendola diventare da anonima ad una autentica barca da giramondo e vedrete che questo sarà anche un buon affare, se nel frattempo ci abiterete sereno e felice senza aver bisogno di vendere.

Tutt' ora ad'esempio tutte le mie varie risorse di sapere delle varie occasioni di barche pronte a viaggiare da qualche parte con qualche mio amico skipper che magari in giro anche lui da parecchi anni deve staccare un attimo come del resto è successo l'anno scorso a me e vende la barca. 

Ecco comprare una barca per fare il giramondo da un'altro autentico giramondo è il vero segreto perchè vedrai che entrerai in quel giro di Navigatori Skipper, Brochers Freelance che a primo acchitto non si capisce se sono ricchi o bene di cosa vivano?

Ma che io ti indicherò e ti svelerò quale essere le vere realtà, non mancheranno se davvero porterete a navigare una vera barca in giro a farsi vedere in tutti i porti del Mondo vedrete che non mancherà mai chi appassionato, bisognoso di informazioni, desideroso di una vita alternativa non convenzionale vi proporra di lavorare per lui di vendergli la barca o altre analoghe opportunità.

E' una ruota che si ripete in positivo a chi ha il coraggio e la volontà dell'azione e di fare davvero una scelta alternativa di vita di questo tipo. E adesso sta sempre maggiormente prendendo forza dal poter usare in favore di tutto questo trasmettere, comunicare, condividere la rete internet con figure semi-professionali (quale potrei essere io) che sempre sull'onda della passione trasmettono condividono questa realtà.

Innanzi tutto premetto anche se con il termine Giramondo potrebbe essere automaticamente dato per scontato che la mia opportunità è rivolta non certo a chi ha i soldi in banca per poterlo fare agevolmente, non perchè io abbia qualcosa contro di loro ma solo perchè avrebbe i semplici e normali connotati del riccone che può permettersi di fare quello che vuole perchè ha i soldi.

Bene quindi che da ora in avanti sia sempre sottointeso che trattasi di tutt'altro e mi riferisco a persone che vogliono fare questa scelta di vita anche non essendo dei ricchi ereditieri o avendone i soldi li pronti.


Detto questo quindi deduco e do per scontato che opteremo per una barca d'occasione usata ed anche volendo un po datata soprattutto se trattasi anche di un cantiere o firma del progettista celebre. 

Ok fin qui anzi che andare avanti in modo schematico faccio parlare un'attimo come la vedo io, ci sono barche che invecchiano navigando ma la maggior parte vi assicuro che invecchiano in banchina.

Ora la maggior parte della gente fa l'errore di valutare un veliero come se si parlasse di un mezzo meccanico tipo come se si dovesse acquistare un'automobile e alla stessa maniera si ragiona andando come prima cosa a guardare I Km O le miglia nel caso della barca giudicando negativo tanti quanti più ne abbia fatti.

Ecco per le barche a vele direi che non è propiamente così, anzi direi quasi per niente, perché dovremo tenere conto dei diversi parametri di valutazione che avremo per determinare tutto questo, mi spiego:
 

ciò che influisce nel deterioramento e nell'usura di tutto il mezzo quindi tutto nella sua interezza lo scafo, l'attrezzatura, la coperta e le varie appendici non sarà in se il navigare inteso come procedere sull'acqua spinti dal vento che la usurerà e comprometterà ma bensì l' essere esposti sempre agli agenti atmosferici e alle intemperie e non al riparo da essi.

Ora sia in navigazione che assicurata in banchina una barca è esposta alla stessa ed identica maniera alle intemperie ed agli agenti atmosferici. 


Vedremo allora essere migliore non tanto la barca che in tal caso è stata più o meno ferma in quanto a miglia percorse, ma quanto sia stata esposta per esempio tutto l'anno alle intemperie del suo posto in banchina, sottolinierei che tra una barca che anche avendo fatto più giri del mondo, se ancora oggi però è tenuta navigante e passerebbe in mano vostra da un giramondo che la abitava e navigava  ino al giorno prima vi assicuro sarà di lunga superiore di quella magari stessa barca che però è invecchiata negli anni all'ormeggio senza che nessuno la rendesse mai navigabile sul serio e toccherà a voi farlo non male.

Quindi ricapitolando dobbiamo cercare tra le barche usate ed un altro filtro potrebbe essere non stanziali, ossia dovremo in ogni porto andare a cercare in quei paio di cantieri che fanno carena veloce con il travel lift, e permettono se ancora ce ne sono di far lavorare il suo skipper proprietario, e quindi dove tutti i giramondo abitando in barca devono necessariamente usare in genere li potrete anche identificare da lontano da quante pale di timoni a vento o di eolici si notano e nella parte di porto riservato all'ormeggio libero di passaggio.

Sarà pressoché inutile andare a cercare una barca da giramondo allo yacht club dove tengono ormeggiate le barche i miliardari del posto. Allora vi dico subito il primo sforzo dovrà essere rivolto a trovarvi un minimo di badegt liquido per almeno incominciare a muovervi in questo modo. 

La barca da giramondo con l'esperienza si attrezza in un quattro e quattotto e non mi risulta che all'infuori di me medesimo /)ipposail nessuno in Italia almeno che io sappia si occupa professionalmente di questo tipo di business di attrezzare una barca per abitarci e viaggiare in modo speculare ed ottimizzato. 

Ma vediamo di menzionare e capire meglio poi quali sono le caratteristiche e le prerogative che dobbiamo considerare per dover fare delle navigazioni anche impegnative, abitarci ed in un certo qual modo anche lavoraci d'occasione che possa essere possibilmente comprata in un paese dove si compra in dollari.


Che non sia a chiglia e timone appeso, bisogna considerare che toccare il fondo sbattere su qualche oggetto alla deriva ( bidoni, tronchi, relitti, ecc, ecc) in migliaia di miglia di navigazione è una cosa pressochè scontata e che già ed anche chi naviga come me su barche con deriva lunga integrata e la pala del timone raccordata e protetta da un robusto skeg, lascio al vostro giudizio quanto possa essere fatale per chi pensa potersi avventuare in pieno oceano con una barca con il timone appeso su di un'asse e la chiglia a sua volta appesa a dei perni filettati ed imbollati. 


Vele, attrezzatura - io avevo tutto maggiorato e sovradimensionato anche nella superficie velica, per ovviare la congenita perdita di potenza che si ha, a parità di superficie adattando sistemi e quindi vele dal taglio rollabile. 

Ma a tutti i costi vele roll-abili perché non essendo ne in regata e neanche in equipaggio ma in viaggio oceanico  capirete subito che in una giornata o per groppi, piovaschi, o altro durante il vostro procedere comporterebbe o di staccare l'autopilot e timonare ad esempio per il tempo che il colpo di vento passa ed il vento si ristabilizzi o cambiare e ridurre o aumentare la velatura, che magari dopo un'oretta ritorna nella medesima ed analoga condizione. Ecco perchè in una barca da viaggio nonostante e malgrado abbia molte altre controindicazione ritengo importante poter avere vele rollabili. 

Un paio di giri di maniglia per levare quel tanto a prua e quel tanto alla randa, invece si fa davvero in un attimo e con un piccolissimo sforzo e alla stessa maniera si molla pensate se poi paragonato a cosa significherebbe cambiare le vele magari di notte in alto mare, mentre si serfa su onde alte anche 4-7 metri a una decina di nodi. 

Ma andiamo avanti con altre prerogative, avrà necessariamente una strumentazione e un impianto elettrico vuoi o non vuoi progettato e modificato all'uso che ne fa un barca che in banchina va solo quando serve, e non di regola.

Quindi inutile un impianto elettrico centrato sulla ricarica in banchina, vi progetto e do la soluzione argomentata su qualsiasi tipo di impiantistica di bordo Ma anche su questo dedicherò degli articoli tecnici mirati su come progettare e potersi costruire, montare e applicare sulla propria imbarcazione un impianto elettrico tipo Eolico + Solare + non uno, ma volendo fino a tre alternatori auto, dove reperirli, quale trucchetto per poterli usare, nel senso ce ne sono dei modelli appositamente marinizzati credo Americani che se ne fa un gran ben parlare,di loro si dice essere indistruttibili e che danno anche una decina di ampere in più ma che costano anche 600 -700 euro l'uno.

Quindi anzi che spendere una barca di soldi per solo uno di questi, io ad esempio ho sempre optato e sono sempre stato dall'essermi trovato ugualmente bene con quelli auto che devo dire essermi capitato solo una volta averne sostituito uno vecchio quanto me, ma non costano praticamente nulla se smontati allo sfascio e con alcuni trucchetti al solenoide sono ugualmente usabili e volendo io ne ho sempre uno a bordo di riserva che semplicemente con un paio di bulloni è pronto ad essere sostituito. Ne conviene quindi che per fare uno stesso lavoro con 4 di quei famosi alternatori Americani speciali marinizzati mi sarebbe costato e capirete solo per depennare alla voce alternatori impianto elettrico un 3000 euro se avessi fatto in modo non alternativo.

Quindi in linea di massima cercate di trovare la barca di un altro autentico giramondo che per suoi motivi come poi del resto ciclicamente ha tutti abbisogna fare, quando si vive per mare lunghi periodi di alternare dei periodi di sbarco a terra e quindi vendere possibilmente la propria barca per poi magari, dopo un paio danni,da un altro giramondo acquistarne un altra o se con pochi soldi magari decidere di comprarne un altra d'occasione,attrezzarla e rivenderla per comprarne un'altra ancora insomma tutto questo preambolo è per sottolinearvi che è già importante l'impegnarsi a prendere il Mare poi il resto viene, vi è come vedi una vera comunità pronta ad accoglierti e che grazie al web a comunicare e condividere il sapere la conoscenza in questo ambito, se lo vorrai preparandoti e dotandoti di aiuti validi non potrai non fare addirittura, tutti quegli errori che negli anni hanno visto essere il motivo del fallimento di molti sogni ed aspettative di storie non sempre a lieto fine.

Ma vi ripeto e continuerò nelle mie possibilità e capacità a trasmettere anche da questo blog, e a testimoniare che mollare tutto e andarsene a vivere in barca a vela non è solo una imprecazione ma cosa che molti felicemente fanno e portano avanti come stile di vita alternativo, si può realmente fare e a dare tutte le informazioni possibili ma chi lo vorrà potrà contattarmi anche a livello professionale e in modo dedicato e posso dedicarmi a tempo pieno all'organizzazione in modo speculare ed organizzato di una preparazione di una eventuale partenza e al conseguimento dei tuoi obbiettivi e delle tue aspettative
Ma se fondamentalmente non sarai spinto da quelle motivazioni che nessuno ti garantisco ti potrà mai donare, regalarti o conseguire per te, come del resto neanche tu stesso potrai mai acquistare col denaro al massimo potrai trovare qualcuno disposto a trasmettertele ma sarai poi sempre e comunque Tu, che dovrai averne una autentica vocazione per il Mare, la Natura e la Vela e cosa può significare nella vita di un uomo ancora oggi nel ventesimo secolo.
Una buona giornata alla prossima da:
/)pipposail Skipper and Pubblishers

3 commenti:

Related Posts with Thumbnails