-> ...VIVERE per MARE !!!: giugno 2012

lunedì 25 giugno 2012

Due catamarani economici auto-costruiti a confronto

Se fino a qualche anno fà diciamo 2000-02 quando anche io mi sono trovato per coronare il mio sogno a dovere trovare i soldi per acquistare una barca a vela seria tutto sommato ciò era possibile oggi vuoi per la mancanza di lavoro, la crisi reperire e quindi avere i soldi necessari per acquistare un'imbarcazione costruita di tutto punto da un cantiere o noto costruttore inutile negare che è rimasto il privilegio riservato solo ai ricchi che possono permettersi cifre a quattro zeri. 

Per i comuni mortali invece molte volte la realtà è che non basta una vita di lavoro a guadagnare i soldi necessari ed il tutto resterebbe un sogno irrealizzato se non si accettassero dei compromessi e di ricorrere a qualche buona dritta che vi può far reperire ad esempio delle imbarcazioni auto-costruite come queste:

Eccovi due idee che lasciando da parte estetica e altre prerogative legate  alle prestazioni veliche questi due catamarani possono comunque ad un velista navigatore abbastanza esperto e consapevole del mezzo far fare più o meno le stesse cose che fanno tutti e comunque dargli la possibilità di vivere  per mare un life style alternativo con un investimento e spese minime.

 
è già stato venduto a 38mila euro

Questo sotto è il mio  si chiama "Magica" ed è attualmente in vendita a 20mila euro no-trattabili, no perdi-tempo o indecisi pronto alla boa qualsiasi prova prima

Senza patente, natante di  lunghezza appena sotto i 10 mt e non immatricolato.
Due spartane cabine matrimoniali, bagno con doccia,dinette con  angolo cucina, frigo e forno.
VELE: genoa avvolgibile e randa steccata con lazy jack,
totale 50 m2, alberatura vele e sartiame in costruzione
robusta e in ottime condizioni.
MOTORE, Honda 20 HP professionale 4 tempi, gambo lungo,
alloggiato in apposito compartimento chiuso nel pozzetto.
IMPIANTO ELETTRICO: 2 batterie, selettore destra sinistra both,
le batterie si ricaricano ambedue (tramite separatori a diodi)
sia con l'alternatore sul motore che con il pannello solare
100 W e con il generatore eolico da 80 W. Caricabatteria da
banchina 220 volt, Inverter 12 Vdc/220 Vac 100 W.
ELETTRONICA: GPS Garmin , VHF , autopilota su ruota, radio FM.
Timoneria idraulica con ruota Vetus e pilota.
Salpancora elettrico, 60 mt. catena calibrata 6 mm.
Tendalino e cuscinerie in ottime condizioni.
TENDER 3-4 persone chiglia rigida con FB Mercury 10 Hp
sollevabile con gruette a poppa.
Ampio e vivibile pozzetto a poppa, vasto prendisole su rete a prora.

Completo di tutto in ottime condizioni,visibile a Trapani,attualmente
a terra in cantiere.
Natante abitabile veloce e divertente,
cell. 3314718516

mercoledì 6 giugno 2012

Il viaggio di fine vita.

Mi spiace anche quest'anno di questi tempi avrei voluto comunicare il mio programma estivo soprattutto per i più afecionados e tutti coloro che negli anni oltre a seguirmi sulle pagine di questo blog sono stati anche in un certo qual modo i miei sponsor perchè solitamente negli anni hanno usato le loro vacanze per venirmi a trovare la dove io mi sono recato nei miei viaggi per mare in barca a vela a fare le loro vacanze e viversi anche una loro seppur piccola ma intensa esperienza di vita in barca a vela .E si in poche parole e senza farla troppo lunga quest'anno purtoppo il mio fegato mi ha presentato il conto e già da un paio di mesi stanno cercando con una terapia interferonica e chemioterapica che stenderebbe un cavallo ad  allungarmi un tantino la vita.



immagini che possono comunicare e dire tantissimo a chi mi conosce veramente più di tante parole.Questa è l'essenza della vita stessa il mare lo insegna tanto quanto un navigatore è capace a ripartire e tanto diventerà grande come velista navigatore è la legge del mare che lo insegna non io e se si va ad analizzare si vedrà che tutti i grandi della navigazione a vela in realtà hanno più volte naufragato e sono diventati grandi non tanto per ciò che hanno fatto a livello di vela e navigazione ma solo perchè non si sono mai fatti stendere e sono sempre riusciti a ripartire, è stato così per tutti coloro che sono diventati una leggenda nella navigazione a vela ad iniziare dal primo il maestro il grande Bernard Moitessier a finire al nostro mitico Soldini quante volte hanno naufragato e hanno addirittura perso la barca ma sono però sempre riusciti a ripartire. E' il mare che insegna tutto questo naturalmente a chi ci va veramente e stai certo amico mio che senza neanche accostarmi o volermi confrontare minimamente ai nomi appena fatti ma a me il mare anche se non a dato gli albori e la notorietà a dato sicuramente le risorse necessarie ad affrontare anche il mio ultimo viaggio di fine vita da protagonista propositivo della mia vita fino alla mia ultima banchina ed ormeggio.E vedi caro amico mio senza negare momenti di sconforto e rabbia che molte volte vorrebbero esplodere ma per come del resto mi hai anche appena detto Tu non ci è mai piaciuto arrivare da nessuna parte ed è sempre stato il viaggio l'essenza stessa della nostra vita e credimi che questo è il viaggio più impervio ed impegnativo che abbia mai affrontato ma non per questo riuscirà a stendermi o a non farmi vivere fino in fondo la mia vita fino all'ultimo secondo da protagonista propositivo me lo ha insegnato il mare. 


Un abbraccio da: 
pipposail

sabato 2 giugno 2012

Lunga vita alle Balene guarda questa mancata collisione.



Ciao a tutti visto questo filmato non posso fare a meno di condividerlo e darei un premio speciale all'attenzione che ha avuto in navigazione in pieno atlantico e tutto invelato a straorzare prima e puggiare successivamente per poter evitare una balenottera che come si evince anche dal filmato si trova proprio davanti la loro prua. CAMPER Volvo Ocean Race con Emirates Team New Zealand evitare una collisione con una balena mentre navigano attraverso l'Atlantico settentrionale in oltre 20 nodi di velocità il giorno 9 del decreto legislativo 7 da Miami, Stati Uniti d'America a Lisbona, Portogallo.



Guarda invece questi bastardi trattano i cetacei che si vanno a riprodurre sulle loro coste in Danimarca ho aggiunto il link a cui con un semplice clik potrai mandare una e-mail di petizione protesta alla regina di Danimarca. 

Stop the whales massacre!
un saluto da
 pipposail

Related Posts with Thumbnails